Natura, cultura, sport e realtà virtuali: le proposte per l'estate nel centro di Varsavia - Nasz Swiat
26
Wt, marzec

Visita la Polonia

Le proposte per l'estate nel centro di Varsavia.

 

Il Palazzo della Cultura e della Scienza, sito nel pieno centro della città accanto alla stazione centrale dei treni, Warszawa Centralna, ha festeggiato l’anno scorso i suoi 60 anni; da qualche anno questo monumentale edificio è diventato luogo di incontro grazie all’impegno di diverse organizzazioni cittadine che, in collaborazione con il comune di Varsavia, allestiscono i vasti spazi davanti al Palazzo. A partire da fine maggio infatti, questo spazio si trasforma in spiaggia urbana, giardino pubblico, scena per concerti ed eventi di vario tipo, cinema, luogo dove praticare sport e dove poter rilassarsi.

Il progetto innovativo parte dal basso, invitando ogni cittadino a prendersi cura di una pianta di quello che, in questo modo, diventerà un giardino pubblico compartecipato.

 

Accanto agli spazi verdi sarà installata una struttura contemporanea versatile, tra palcoscenico, cinema, spazio per laboratori e per il relax. Sono previsti: concerti, dibattiti, cinema estivo ed eventi per ragazzi e per adulti. Inoltre, una spiaggia urbana con sabbia e strutture per praticare sport estivi, come la pallavolo, ma anche il calcio e il badminton, dove – grazie all’illuminazione notturna – sarà possibile giocare anche di sera.

 

Ma non è tutto: all’interno del Palazzo della Cultura e della Scienza viene promosso un progetto multimediale che si avvale della realtà virtuale in 3D – “L’Orizzonte della Storia”. Grazie all’utilizzo degli auricolari e degli occhiali per la realtà virtuale HTC VIVE possiamo fare un viaggio nel tempo fino a 1000 anni fa per vedere com’era Varsavia una volta. L’applicazione ci porterà attraverso i secoli, a partire dal XI, per passare al XIV, XVI e XX secolo; l’ultima tappa in questo viaggio è l’anno 1944 con la visione della Varsavia distrutta dalla guerra. L’applicazione permette non solo di vedere, ma anche – grazie ai controller speciali – di prendere in mano, gettare o spostare gli oggetti che vediamo nella realtà virtuale, e anche di giocare all’interno dei mondi creati, trasformando le proprie mani in arco e frecce, in una spada o in un fucile, a seconda dell’epoca “visitata”. La nostra guida in questo mondo sarà Wars, il leggendario personaggio dal quale prende il nome la città di Varsavia.  

Fonte: Sito dell'Ente Nazionale Polacco per il Turismo