Sukiennice: il mercato di tessuti più antico d'Europa - Nasz Swiat
04
So, grudzień

Visita la Polonia

Sukiennice, lo storico mercato di tessuti sito al centro della Piazza del Mercato di Cracovia, è sempre esistito: inizialmente, agli albori di Cracovia come città, come attestato dal privilegio di fondazione del 1257, dove il re Boleslao il Pudico (Bolesław Wstydliwy) permetteva di collocare due file di pietra che formavano una specie di via che passava nel centro della Piazza del Mercato. Già allora la merce maggiormente commercializzata erano i tessuti provenienti dall'Inghilterra o dalle Fiandre.

L'edificio è stato costruito nel XIV secolo ma, causa un incendio, nel 1555 fu quasi interamente distrutto. Conseguentemente è stato ricostruito in stile rinascimentale da mastro Pankracy e da Giovanni Maria da Padova. L'architetto alla corte del re Sigismondo II Augusto (Zygmunt August), l'italiano Santi Gucci di Firenze, ornò invece l'attico sul tetto con dei mascheroni che, a quanto pare, immortalavano i volti dei mercanti e dei borghesi più conosciuti. Sembra che questa fosse la prima galleria di caricature di tutta la Polonia.

Nel tardo Ottocento nella parte superiore furono collocati i locali del primo Museo Nazionale polacco, mentre nella sala del pianterreno venne costruita una fila di banchi di legno, dove trovarono posto i mercanti.

Fino ad oggi, al piano terra di Sukiennice, possiamo comprare capolavori di artigianato, gioielli tradizionali di ambra, scacchiere di legno fatte a mano e souvenir di vario tipo. Sopra, nella pinacoteca, sono esposte opere di pittori del romanticismo polacco e del movimento della “Giovane Polonia”, tra cui i maggiori esponenti: Michałowski, Malczewski, Gierymski e Jan Matejko, del quale sono esposte due tele di dimensioni enormi: Kościuszko pod Racławicami (Kościuszko alla battaglia di Racławice) e Hołd Pruski (Omaggio Prussiano).
 

Fonte: